Bollette salvifiche

Vota questo articolo
(0 Voti)

l prestito ponte di 900 milioni, concesso in questi giorni ad Alitalia, è garantito dalle bollette e, se il piano di salvataggio non funzionerà, parteciperemo attivamente al suo fallimento.

Oggi invece si parla di Alcoa che stiamo salvando da nove anni con le bollette.

Nel 2010 Berlusconi elargì quaranta miliardi di euro, in venti anni, ai produttori di energia rinnovabile.

Un decreto dell'epoca prevedeva misure urgenti per garantire il potenziamento e la sicurezza dell'energia elettrica in Sicilia e Sardegna e fu ribattezzato "salva Alcoa" perché affrontava anche la questione della multinazionale americana che, a quel tempo, minacciava la chiusura dello stabilimento in Sardegna, proprio per i costi troppo elevati dell'energia.

Dopo nove anni scopriamo che, per rendere profittevole il piano industriale, il costo dell'energia dovrebbe essere meno della metà di quello di mercato.