Martedì, 24 Luglio 2018 14:54

RIDUZIONE D’IMPOSTA PER L’INSTALLAZIONE DELLA PORTA BLINDATA

Vota questo articolo
(1 Vota)

I contribuenti che nel corso del 2018 hanno installato nella propria abitazione una porta blindata possono beneficiare di uno sconto fiscale pari al 50% delle spese sostenute, con un limite massimo pari a 96.000 euro

L’installazione di una porta blindata, infatti, è considerato un intervento rivolto alla prevenzione del compimento di atti illeciti da parte di terzi rientrante nel c.d. bonus ristrutturazioni che, si ricorda, ha ad oggetto sia i lavori eseguiti sulle singole unità abitative che quelli riguardanti le parti comuni degli edifici condominiali

Come ottenere l’agevolazione – Premesso che bisogna essere in regola con le autorizzazioni previste dalla legge, per godere della riduzione fiscale è necessario indicare nella dichiarazione i dati relativi all’immobile ed effettuare tutti i pagamenti, a pena di decadenza dal beneficio, tramite bonifico bancario o postale dal quale dovrà risultare: 

  • la causale del versamento nella quale sia indicato che il pagamento viene eseguito per lavori che danno diritto alla riduzione fiscale;
  • il codice fiscale di chi effettua il pagamento e di chi beneficia della ristrutturazione;
  • il numero di partita Iva o il codice fiscale del beneficiario del bonifico.

Soggetti beneficiari - Possono godere dell’agevolazione fiscale non 
solo il proprietario dell’immobile ma anche i soggetti che su di esso vantano un diritto di godimento (inquilini, usufruttuari, comodatari, ecc.). 
Tale riduzione dalle imposte potrà essere goduta in 10 rate annuali di pari importo a partire da quello in cui la spesa è sostenuta. 

Salvatore Cortese