Giovedì, 21 Maggio 2020 14:06

Tra i 100 e i 13 mila anni tre furono le occasioni che avrebbero potuto cancellare per sempre dalla Terra l’Homo Sapiens

Vota questo articolo
(0 Voti)

Tre occasioni che, tra i 100 ed i 13mila anni avrebbero potuto cancellare per sempre l'Homo Sapiens dalla Terra.


 

Primo Evento

100 mila anni fa si calcola che la Terra ospitasse non più di 10 mila homo sapiens stanziati in Africa. Gli studiosi, attraverso l'analisi di un Homo Neanderthalensis, trovato nel veronese, sono riusciti a ricostruire l'evento che portò al rischio di estinzione i nostri antenati.

Lo studio e stato effettuato alcuni anni fa dall'Istituto di Medicina dell'Università della California, in cui hanno preso parte anche ricercatori italiani del Dipartimento di Biologia evoluzionistica dell'Università di Bologna e dell'Istituto di Tecnologie biomediche del Cnr di Milano.

A provare ad eliminare i nostri progenitori fu, secondo i ricercatori, un batterio che non trovò allora gli anticorpi utili per contrastarlo per cui fece una strage degli homo al punto da lasciare in vita solo chi aveva certe caratteristiche genetiche capaci di contrastare il batterio, cioè poco o più di un centinaio di individui. Il batterio Killer è stato anche individuato ed è l'Escherichia Coli . Grazie alle differenti caratteristiche genetiche dei sopravvissuti, da quel momento ha permesso loro di resistere con maggior efficacia ad ulteriori contagi dell'Escherichia Coli, trasmettendo queste capacita immunologica agli eredi fino a noi.

Secondo Evento

Gli scienziati sostengono che tra 75 000 e 70 000 anni fa l'esplosione di un supervulcano al di sotto del Lago Toba (teoria della catastrofe di Toba), probabilmente il più grande evento eruttivo negli ultimi 25 milioni di anni, rese ancora più rigido il clima del pianeta che già stava attraversando una fase glaciale.

Da studi filogenetici sul DNA mitocondriale umano alcune ricerche ci dicono che circa 75 000 anni or sono la specie umana fu ridotta a poche migliaia di individui. Questo collo di bottiglia nella numerosità della popolazione umana spiega in parte la scarsa variabilità genetica nella nostra specie. Alcuni ricercatori fanno risalire all'eruzione del Toba la causa di quella drastica riduzione. Questa teoria per ora non appare in contraddizione con le datazioni matrilineari dell'Eva mitocondriale e patrilineari dell'Adamo Y-cromosomiale. Secondo questa teoria un evento simile lasciò delle conseguenze molto gravi in tutto l'ecosistema mondiale del periodo portando molti organismi sull'orlo dell'estinzione.

Terzo Evento

Circa 12.800 anni fa un'altra catastrofe colpì il nostro pianeta. Sappiamo che ci fu un notevole calo delle temperature in un breve arco di tempo, proprio mentre la temperatura media della Terra stava invece salendo alla fine dell'ultima era glaciale. Il nome dato a quel periodo di repentino raffreddamento, durato un migliaio di anni, è Dryas recente. Recentemente si è scoperto che fu una cometa o un grosso meteorite che frantumandosi nel contatto con l'alta atmosfera provocò sulla Terra, dalla Groenlandia, all'Africa e soprattutto su tutta l'America del Sud, un vistoso bombardamento creando molti crateri da impatto. Il cielo si oscurò a causa dei detriti finiti nella stratosfera e le temperature scesero nuovamente. Ciò provocò l'estinzione della megafauna del continente americano, nonché la scomparsa della civiltà Cloes.

Quarto Evento = ?