Giovedì, 15 Ottobre 2020 10:30

Plastica, l’Italia sarà il primo paese europeo a bandire bicchieri e palloncini

Vota questo articolo
(0 Voti)

La direttiva europea vieta piatti e posate in plastica monouso entro il 2021, ma il Parlamento italiano aggiunge anche bicchieri e palloncini.

L'Europa metterà al bando entro il 2021 piatti, posate e cannucce di plastica, ma l'Italia ha deciso di fare ancora di più, dicendo addio anche a bicchieri e palloncini. Il Parlamento italiano infatti andrà oltre quanto previsto dalla direttiva europea in fatto di single-use plastics, aggiungendo nel testo proposto un emendamento che amplia l'abolizione della plastica usa e getta anche a queste altre due tipologie di prodotti.

Miliardi di bicchieri buttati via ogni anno

L'idea è partita dall'associazione ambientalista Marevivo, che questa estate ha lanciato la campagna di sensibilizzazione "Anche la plastica usa e getta è un virus che soffoca il Pianeta" e che ha proposto ad alcuni parlamentari di estendere il divieto anche a bicchieri e palloncini di plastica monouso, di quelli che si usano comunemente nelle feste dei bambini e nei convegni pubblici.

Solo in Italia infatti, spiega Marevivo, si consumano tra i 6 e i 7 miliardi di bicchieri di plastica monouso all'anno, cioè tra i 16 e i 20 milioni al giorno. Complessivamente nel mondo i bicchieri in plastica rappresentano circa il 20 per cento dei rifiuti marini. I palloncini, invece, sono al terzo posto tra i rifiuti più pericolosi per foche, tartarughe e uccelli marini.

A breve l'approvazione definitiva

L'emendamento è stato già approvato all'unanimità in commissione Ambiente e in commissione Affari europei in Senato e inserito nel disegno di legge che tra qualche giorno dovrebbe passare senza problemi alle Camere per il voto. In caso di approvazione finale consentirebbe all'Italia di essere all'avanguardia tra gli altri paesi europei.

Il ministro dell'Ambiente Sergio Costa ha salutato con favore l'iniziativa, spiegando che "grazie al grande lavoro che sta svolgendo il Parlamento, l'Italia è l'unico paese a recepire la direttiva europea sul divieto dell'usa e getta estendendolo anche ai bicchieri e ai palloncini". Per l'ok definitivo sarà necessario attendere ancora qualche settimana, ma la strada sembra ormai aperta.

 

di Simone Santi