Nella tassonomia classica coccodrilli e uccelli vengono messi in classi differenti ("Reptilia" i primi e "Aves" i secondi), questo potrebbe far suppore che non abbiano molti fattori in comune, almeno non più di quelli che possano avere con altre classi di tetrapodi, come, ad esempio, i mammiferi.

Pubblicato in Accademia Kronos
Secondo uno studio, pubblicato sulla rivista Peerj, i pinguini dagli occhi gialli stanno per estiguersi. 
Pubblicato in Spazio Relax
Domenica, 04 Dicembre 2016 14:25

La gazza ladra

La gazza ladra (Pica pica) è un corvide tipico delle aree temperate europee ed asiatiche (oggi è presente anche in alcune regioni dell’Africa settentrionale e degli Stati Uniti). Questo uccello non risulta infastidito dalla presenza dell’uomo, anzi spesso nidifica proprio vicino a zone urbanizzate, evitando, così, la copresenza di cornacchie e rapaci (i suoi maggiori antagonisti) e usufruendo, all’occorrenza, degli scarti alimentari prodotti dall’uomo.
Pubblicato in Accademia Kronos
Venerdì, 18 Novembre 2016 13:42

L’ornitorinco

Una legenda degli aborigeni australiani vuole che questo strano animale sia nato dall’incrocio tra un’anatra e un topo d’acqua. Quest’ultimo, ammaliato dalla bellezza dell’anatra, se ne innamorò e la rapì. La progenie che nacque ereditò il becco e i piedi palmati dalla madre e le zampe e la pelliccia dal padre.

Pubblicato in Accademia Kronos
Va innanzi tutto fatta una premessa, col nome colibrì non si identificano poche specie, ma tutta un’intera famiglia di uccelli, i trochilidi (Trochilidae), comprendente ben 342 specie differenti.
Essi sono gli uccelli più piccoli al mondo, le loro dimensioni medie vanno dai 6 ai 12 cm di lunghezza e dai 2 ai 7 grammi di peso. La specie più piccola è il colibrì di Elena (Mellisuga helenae), 2 grammi di peso per 6 cm di lunghezza, mentre quella più grande è il colibrì gigante (Patagona gigas), 20 grammi di peso per 20-21 cm di lunghezza.
Pubblicato in Accademia Kronos