Mercoledì, 24 Gennaio 2018 10:32

Ecco come il rubinetto tutela la nostra acqua

L’acqua corrente è qualcosa che diamo per scontato in casa. Tutto cambia se non diamo il giusto peso all’idraulica e alla rubinetteria di casa nostra.



La scelta di un’adeguata rubinetteria, raccordi e tubi idraulici è una scelta da non sottovalutare, perché ha pesanti ripercussioni sia sulle esigenze giornaliere del nostro focolare domestico, sia per le conseguenze sul nostro organismo.

Un tubo vecchio, sporco o non manutentato può minare la salubrità della nostra acqua. Ciò nonostante è fondamentale ottemperare alla disincrostazione e sanificazione del rompigetto del rubinetto periodicamente, affinché si possano evitare contaminazioni fisiche e batteriche al momento della fruizione dell’acqua.

Perché un semplice rubinetto è così importante?

Secondo alcuni studi relativi al 2017, il consumo medio per abitante in Italia è di 241 litri al giorno, primo posto in Europa, contro un consumo medio pro-capite in Nord Europa è 180-190 litri.

Consumi così elevati sottintendono l’importanza di quanto è stato detto: a volte più del tubo, il rubinetto è l’ultimo tassello del percorso, quello che deve essere efficiente al 100% per garantirci un consumo dell’acqua libero da insidie.

Un esempio di rubinetti di ottima fattura, che corrisponde a questo identikit, è quello fornito dalla società Grohe, una delle aziende leader nell’ambito della rubinetteria.

Le caratteristiche che il miscelatore di casa dovrebbe senz’altro possedere sono le seguenti:

·         Finitura superficiale adeguata: i materiali devono essere quelli adatti (acciaio inox ed ottone i più gettonati) per evitare ossidazione ed usura precoce;

·         Posizione: incassati nel muro o installati sul mobile, devono essere semplici nell’utilizzo e facili da montare o smontare in base alle esigenze;

·         Funzionalità: ogni miscelatore può avere caratteristiche differenti.  I monocomando sono montati su di un unico tubo per cui, spostando la leva da destra a sinistra, si ottiene un passaggio graduale della temperatura dell’acqua, da fredda a calda; i termostatici sono capaci di autoregolare la temperatura ideale grazie ad in termostato interno; e infine quelli con leva clinica che può essere azionata con il gomito e garantisce igiene e grande facilità di utilizzo.

Non per ultimo il lato estetico: dalle linee moderne o classiche, a manopola o a miscelatore, nei materiali e nei colori più vari, i rubinetti possono essere in grado di mutare e trasformare lo stile dei sanitari e della stanza da bagno.
Pubblicato in Lente Pubblica