Innanzi tutto occorre precisare che tutti i problemi oggetto del presente rapporto sono già stati segnalati più volte negli ultimi anni, ora al quartiere Borsalino si rifanno le strisce e con due lampioni si illumina un parcheggio, ma restano diverse altre questioni importanti da risolvere.

Il degrado dell’ambiente riguarda tutti nessuno escluso, occorre pertanto un impegno collettivo, cittadini, attività commerciali ed enti pubblici, ciascuno nell’ambito delle proprie responsabilità, alfine di evitare un peggioramento della situazione. I Dirigenti dagli enti pubblici devono periodicamente uscire dagli uffici per controllare l’efficienza con cui vengono svolti i lavori, solo così le cose potranno migliorare.

 

Alessandria: In passato i giardini della stazione erano un biglietto da visita per l’immagine della città. Ma nell’ultimo decennio, gli ecomostri antistanti la stazione hanno dato il via al degrado della zona.

 

Alessandria: Prima del 1984 avevo già maturato quasi un decennio di esperienza con la stessa funzione in altre aziende, poi anche alfine di avvicinare la sede di lavoro ad Alessandria, rispondendo ad un inserzione fui scelto per operare come Sales Manager con la responsabilità del comparto GD e DO alla Pernigotti spa di Novi Ligure. 

Alessandria: Nella zona della rotonda di via Marengo, all’entrata del Quartiere Borsalino, c’è un’aiuola ben curata come altre in città, ma basta girare lo sguardo verso il marciapiede che cambia completamente lo scenario e si passa infatti dalle stelle alle stalle.

 

Il compromesso in politica è accettabile se finalizzato al bene della collettività.