Veg frittata con farina di piselli (senza glutine & vegan)

Vota questo articolo
(9 Voti)
Che bello siamo in marzo, quindi sta arrivando la primavera. Peccato che guardando fuori dalla finestra, anche in questo momento, vedo una triste giornata piovosa e monocolore, davvero uggiosa e pesante. Pare che sarà così anche domani e dopodomani, bene si preannuncia un weekend davvero stupendo, ma basta pazientare e tutto passa, anche il brutto tempo.
Ieri ho preparato pizza e focaccia senza glutine per mia figlia. Sì, le porta al lavoro per pranzo. Io le preparo, le porziono e le congelo, così lei deve solo riporle nel suo freezer, poi basta qualche minuto nel microonde e voilà, sembrano appena sfornate. Vi ho dato una bella idea?
Stamattina invece ho preparato (sempre per mia figlia) i biscotti per la colazione, con farina di riso e di grano saraceno, un pizzico di buccia di limone, zucchero di canna, un po’ di burro (per lei ogni tanto faccio eccezione… senza glutine sì, ma con gusto!), un po’ di olio e latte sufficiente per impastare. Sono già cotti e raffreddati, domani glieli porto. Ma non chiedetemi questa ricetta, sono andata un po’ a caso, prendendo spunto dalla mia dei biscotti delle feste e apportando le modifiche necessarie. Sembrano buoni, ma li assaggerò più tardi, però sono molto belli perché li ho tagliati a forma di fiore con il disegno di un cuore al centro!
Ora vi dico come mai ho usato la farina di piselli.
A dire il vero l’avevo già cercata per preparare un formaggio vegan, ma non l’avevo trovata, infatti questa volta me la sono autoprodotta. Ho comprato dei piselli secchi spezzati e li ho macinati, anzi frullati con abbastanza difficoltà perché, un po’ come i semi di lino, non si spezzano facilmente, però in compenso fanno un gran polverone se si apre subito il frullatore!
Per avere un farina più sottile, alla fine ho aggiunto dell’acqua e frullato ancora un po’ fino a ottenere una crema. In ogni caso l’acqua la dovevo aggiungere per ottenere la giusta consistenza, infatti ne ho comunque aggiunta dell’altra perché la farina di piselli tende ad assorbire molti liquidi.
Devo dire che queste omelette vegane con verdura mi piacciono molto, ultimamente le faccio spesso, variando il ripieno. Questa volta il ripieno erano due belle cipolle rosse, che danno una dolcezza incredibile e un gusto unico, anche voi adorate le cipolle rosse?
Una volta ben cotta da entrambi i lati, l’ho servita con del riso integrale condito con un filo di olio extra vergine e una manciata di semi vari. Anche questo esperimento è perfettamente riuscito, quindi non mi resta che fare l’elenco degli ingredienti.
INGREDIENTI:
* farina di piselli gr. 200
* olio extra vergine di oliva 4 cucchiai
* cipolle rosse 2
* acqua q.b.
* sale q.b.
Procuratevi la farina di piselli, altrimenti prendete un sacchetto di piselli secchi spezzati e tritateli molto bene con un macinacaffè o con un frullatore.
20160304_162702-01
Si fa fatica perché i piselli sono difficili da ridurre in farina, però se aggiungete dell’acqua quando sono già in parte macinati, faciliterete il compito. Vi consiglio di non aprire il frullatore immediatamente dopo aver frullato perché rischiate di farvi investire da una nuvola di farina di piselli!
Potete aggiungere tanta acqua sufficiente a creare una crema densa, aggiungete 3 cucchiai di olio e un pizzico di sale, successivamente potrete aggiungere altra acqua per arrivare alla consistenza giusta, che è quella di una crema liscia e cremosa tipo yogurt.
Coprite e tenete da parte, vedrete in seguito che si sarà raddensata perché, come tutte le farine, anche questa tende ad assorbire il liquido.
20160304_163807-01
In una larga padella soffriggete a fuoco dolce le cipolle affettate sottilmente, bagnate con mezzo bicchiere di vino bianco e lasciate evaporare. Salate leggermente.
20160304_183837-01
Quando le cipolle sono appassite, aggiungete il composto di farina e acqua, controllando che non si sia raddensato troppo. In questo caso aggiungete acqua quanto basta per riportarlo alla giusta densità. Mescolate velocemente, livellate la superficie, coprite e cuocete a fiamma moderata.
20160304_184826-01
Quando la parte superiora si è rappresa e l’omelette ha la consistenza che permette di girarla, fate questa operazione aiutandovi con un piatto o il coperchio della padella. Terminate la cottura anche sull’altro lato e fate leggermente dorare.
20160304_190353-01
Tagliate in 4 fette e servite caldissima accompagnata da riso basmati o integrale, secondo il vostro gusto.
20160304_193135-01
20160304_193144-01
Se vi piace, potete aggiungere all’impasto delle erbe aromatiche, come il rosmarino, che con i piselli secondo me danno proprio un tocco in più!
20160304_194426-01
20160304_194351-01
È gustosa anche per farcire pane e focaccia, magari preparati con le vostre mani (qui trovate qualche suggerimento per preparare ottime focaccine veloci!)