Dolcetti raw con datteri (senza glutine & vegan)

Vota questo articolo
(0 Voti)
Quest'anno sono tornata a l'Artigiano in Fiera a Milano, la bellissima fiera dell'artigianato che si svolge ogni anno in prossimità delle feste natalizie.


Certo che questa volta di artigianato ho visto ben poco, più che altro la stessa merce che si vedeva in diversi stand, sempre uguale.

Pensate che non sono riuscita a trovare del tea verde, e ho girato a lungo nel padiglione Asia, tra gli stand di Cina e Giappone.

Però c'erano datteri ovunque, e di diverso tipo, sempre freschi e squisiti.

Venivano offerti in ogni stand e io non mi sono certo fatta pregare per assaggiarli, anche se prima di uscire di casa ne avevo già mangiati 5.

Beh alla fine della giornata credo di averne mangiati almeno una quindicina, insomma un pieno di calorie ma anche di minerali e vitamine.

Vi ricordo che i datteri sono ricchi di proprietà rinvigorenti e tonificanti e sono molto utili ad adolescenti, donne in gravidanza e in allattamento, agli anziani non diabetici per contrastare la decalcificazione ossea, ma anche ad atleti e sportivi in genere.

Ho detto più volte che durante le mie escursioni, anche di diverse ore, mi alimento solo con datteri, pane e banana, e ho tutta l'energia che mi serve,

I datteri sono antinfiammatori e rimineralizzanti naturali, sono un'ottima fonte di potassio e di altri sali minerali.

In cucina, invece, sono un eccellente sostituto dello zucchero, sicuramente più salutare e versatile, in quanto si può frullare e ridurre in crema.

Non è la prima volta che uso i datteri per preparare un dolce, se fate un giro tra le pagine del blog potete trovare altre idee e anche un bel articolo dedicato ai datteri e alle loro molteplici qualità nutrizionali.

Quella di oggi è una ricettina semplice e facile ma di sicuro effetto e molto golosa.

Solo 4 ingredienti, tutti squisiti.

INGREDIENTI:

* datteri freschi 10

* cocco rapé gr. 80

* olio di cocco vergine 2 cucchiaini

* cioccolato fondente gr. 30

Fate tostare il cocco in un padellino, senza aggiungere niente, fin quando è leggermente dorato, poi lasciate intiepidire.

Togliete il nocciolo dai datteri, metteteli in un robot da cucina o in un frullatore, aggiungete il cocco una volta raffreddato e un cucchiaino di olio di cocco fuso.

Azionate il robot e tritate fino ad ottenere un impasto granuloso alla vista, ma che si compatta con la semplice pressione delle dita.

Se avete degli stampini a forma di ciambella prendeteli perché sono perfetti per dare la forma ai dolcetti, riempiendoli con una cucchiaiata di impasto e premendo bene per compattarlo, poi girate e fate uscire il dolce.

Se non li avete formate delle palline che poi dovrete appiattire e forare al centro con l'aiuto di una cannuccia.

Se vi sembra troppo laborioso potete dare ai dolci la forma che preferite, purché sia di dimensioni ridotte (circa 5-6 cm. di diametro).

Con queste dosi ho realizzato 9 dolcetti.

Una volta realizzati tutti i dolci, sistemateli su un foglio di carta forno e riponeteli in congelatore per 20 minuti.

Trascorso il tempo utile per il compattamento, toglieteli dal congelatore e preparate il topping al cioccolato.

Spezzettate il cioccolato fondente e mettetelo in una ciotola insieme al cucchiaino di olio di cocco rimasto e fate sciogliere nel microonde a bassa temperatura.

Se desiderate potete sciogliere a bagnomaria.

Con un cucchiaino prelevate un po' di cioccolato fuso e decorate la superficie dei dolci con il disegno che preferite.

Lasciate rapprendere e conservate in frigorifero fino al momento di gustarli.

Non chiedetemi quanto si conservano, non avanzano, tranquilli!