Gnocchetti di ceci (senza glutine & vegan)

Vota questo articolo
(0 Voti)

Sono sempre più convinta che la cucina tradizionale e onnivora richieda meno tempo in cucina.

Mi sembra decisamente più veloce preparare una fetta di carne o riempire il piatto di affettati e formaggi, o aprire una scatoletta di tonno che preparare degli gnocchi freschi o torte salate giusto per fare un esempio.

A volte mi sembra di lavorare in un ristorante con lo svantaggio di non essere retribuita.

Devo ammettere però che nessuno me lo chiede, anzi sono io che mi diletto in cucina a preparare piatti sfiziosi, anche se capita che il risultato non sia proprio memorabile.

Comunque quando si cucina per chi si ama è sempre un piacere, come lo è preparare i cibi con le proprie mani.

E così finalmente sono riuscita anche a fare gli gnocchi di ceci, dopo tanto rimandare.

Mi sono piaciuti per gusto e consistenza.

Con le dosi che vi suggerisco ho servito 2 porzioni decisamente abbondanti, ma il contorno era un'insalata mista quindi direi che un pranzo così è ottimo.

Se pensate di servire gli gnocchi come primo e farli seguire da un secondo con contorno potete tranquillamente servire per 4.

Ecco gli ingredienti:

* farina di ceci gr. 150
* farina di riso gr. 150
* acqua ml. 250 circa
* sale grosso 172 cucchiaino

La quantità di acqua può variare, consiglio quindi di prepararne un po' di più.

Mettete l'acqua sul fuoco, quando bolle salate e spegnete.

In una ciotola versate le due farine, mescolate e aggiungete l'acqua bollente poco alla volta, finché è sufficiente.

Iniziate mescolando con una forchetta finché l’impasto diventa compatto e lavorabile a mano (attenzione a non scottarvi!).

In seguito impastatelo bene a mano per ottenere un impasto sodo ed elastico quando basta per lavorarlo senza che si appiccichi alle mani e alla spianatoia.

Eventualmente spolverate il piano con farina di riso per facilitare la lavorazione.

Quando l’impasto è pronto, tagliate delle fette regolari e fatele rotolare sotto le mani per ottenere dei salsicciotti della grandezza di un dito, sempre spolverando  il piano e l’impasto con un po’ di farina.

Ricavate dei pezzi di 1 cm circa di grandezza, infarinate leggermente e passateli sul dorso della forchetta o su un riga gnocchi, poi distribuiteli su un vassoio infarinato per non farli attaccare.

Mettete a bollire l’acqua in una pentola capiente, salate e cuocete gli gnocchi pochi alla volta.

Sono pronti quando risalgono in superficie.

Io li ho conditi con un pesto vegan senza aglio preparato con menta, basilico e anacardi, ma sono ottimi anche semplicemente con olio aromatizzato al rosmarino.