Biscotti uzbeki strepitosi (senza glutine & vegetariano)

Vota questo articolo
(0 Voti)

Ho trovato per caso la ricetta di questi biscotti uzbeki e ho deciso che dovevo rifarli senza glutine.



Leggendo i pochi ingredienti necessari ho capito subito che dovevano essere deliziosi e infatti anche rifatti senza glutine sono davvero strepitosi.

C'è il burro è vero, c'è lo zucchero semolato è vero, ed anche vero che in principio avevo pensato di usare lo zucchero integrale di canna ma poi ho capito che avrebbe alterato il gusto quindi per questa volta ho sgarrato e mi sono già perdonata!

Inoltre nella ricetta originale la quantità di zucchero era notevolmente maggiore ma la dose che ho usato è più che sufficiente, anzi ottimale per rendere questi biscotti perfetti.

Se anche voi avete delle riserve, sappiate che sono i biscotti più golosi che ho preparato da mesi, quindi osate e gustate queste delizie.

INGREDIENTI:

* ricotta di pecora gr. 100

* farina di riso gr. 80/90

* fecola di patate gr. 20

* burro gr. 50

* zucchero semolato 5 cucchiai

* lievito per dolci bio ½ cucchiaino

* zucchero di canna integrale q.b.

Usate un ciotola capiente per lavorare agevolmente.

Versate nella ciotola la ricotta di pecora (io ricotta sarda 100%), aggiungete il burro a pezzetti preferibilmente a temperatura ambiente e iniziate a mescolare con una forchetta.

Quando il burro è amalgamato aggiungete lo zucchero semolato, la farina, la fecola e il lievito setacciati e mescolate di nuovo per aggregare tutti gli ingredienti.

La quantità ottimale di farina dipende dall'umidità della vostra ricotta, regolatevi di conseguenza.

A questo punto dovete impastare a mano fin quando l'impasto diventa liscio e non appiccicoso, ma non sarà mai molto elastico essendo senza glutine, anzi rimane sempre un po' delicato.

Chiudete con un coperchio o con pellicola e mettete a riposo in frigorifero per un'ora.

Trascorso il tempo del riposo riprendete l'impasto e stendetelo tra due fogli di carta da forno infarinati, fino da uno spessore di circa 3 mm.

Prendete un piatto piano e versate una piccola quantità di zucchero di canna.

Ritagliate dei dischi di 10 cm di diametro (io ho usato una tazza), passate un lato nello zucchero premendo leggermente per farlo aderire, ma senza spingere troppo, piegate a metà tenendo all'interno la parte con lo zucchero, ripassate di nuovo un lato nello zucchero e chiudete di nuovo a metà sempre con lo zucchero all'interno.

Dovete ricavare dei piccoli ventagli.

Preriscaldate il forno in modalità statica a 200°.

Allineateli ma mano sulla leccarda rivestita di carta forno, poi cuoceteli per 12-14 minuti badando di non farli scurire troppo, devono solo dorare leggermente.

Il tempo ottimale dipende dal vostro forno, ma quando li togliete devono essere ancora leggermente morbidi, si induriranno raffreddandosi.

Sono favolosi!