Frutta secca che passione!

Vota questo articolo
(0 Voti)

La frutta secca protegge la salute! E non solo a beneficiarne è il cuore ma l'organismo in generale.

In due diversi studi i ricercatori hanno dimostrato come le noci e la frutta secca contribuiscono a migliorare la qualità dell'alimentazione, il peso, e a diminuire il rischio cardiovascolare. Il consumo di frutta secca è stato infatti associato all'aumento delle dimensioni delle particelle di colesterolo LDL, meno dannoso in termini di rischio di malattie cardiache. In uno studio pubblicato già nel 2011 i ricercatori dell'Università del St. Michael's Hospital di Toronto, avevano dimostrato che in caso di diabete di tipo 2 sostituire cibi ricchi di carboidrati con circa 55 grammi al giorno di frutta secca aiutava a migliorare sia il controllo del livello degli zuccheri ematici, sia la presenza di lipidi nel sangue. In un'altra ricerca più recente eseguita dai ricercatori dell'Agricultural Center della Louisiana State University, è emerso che chi consuma più di 7 grammi di frutta secca non introduce solo più calorie, ma anche più fibre, più potassio, più magnesio, più acidi grassi monoinsaturi e più acidi grassi polinsaturi, mentre introduce meno zuccheri, meno grassi e meno sodio e inoltre i consumatori di frutta secca pesano di meno e hanno un indice di massa corporea e una circonferenza alla vita inferiore rispetto ai non-consumatori. Infine, chi ama noci e similari ha valori di pressione massima inferiori e livelli superiori di colesterolo "buono". Quindi mito sfatato quella della frutta secca che porterebbe a ingrassare!