Curare la congiuntivite allergica

Vota questo articolo
(0 Voti)

Con l’allergia arriva anche la congiuntivite allergica.

La congiuntivite allergica è caratterizzata dalla mancanza di secrezione purulenta e si riconosce per il forte prurito e gonfiore della congiuntiva. L’occhio diventa rosso e il prurito si fa intenso ad entrambi gli occhi, e spesso il tutto è accompagnato da una lacrimazione intensa.

La congiuntivite allergica, come dice il nome, si manifesta nelle persone che soffrono di allergia e coincide con la primavera quando i pollini iniziano a infestare le città. La congiuntiva è il tessuto di rivestimento che copre la superficie bianca del bulbo oculare e la parte interna delle palpebre. La congiuntiva è una struttura di protezione dell’occhio, ed è la più esposta all’ambiente esterno. Ed è per questo che è molto sensibile agli allergeni. Spesso nelle donne la congiuntivite allergica, compare in seguito all’utilizzo di cosmetici, ai quali si è magari intolleranti.

Nel caso siate colpiti da congiuntivite allergica è necessario evitare il contatto con l’allergene che ha provocato la reazione, nel caso di cosmetici è bene provvedere alla loro completa rimozione, e ricorrere a colliri antistaminici e decongestionanti che agiscono attenuando il rossore e il prurito. Lo strofinamento degli occhi in seguito a forte prurito è vietato; infatti peggiora solo la reazione allergica! Quindi non strofinate i vostri occhi!