"Sogno interattivo", scoperta la possibilità di comunicare con chi dorme

I soggetti dormienti sono in grado di rispondere agli stimoli e interagire tramite movimenti oculari o corporei.

Lo studio

È stato pubblicato sul Current Biology da un team di scienziati della Northwestern University. I ricercatori hanno condotto degli esperimenti negli Stati Uniti, in Germania, in Olanda e in Francia con 36 persone. Tali prove erano basate sulla comunicazione, tramite segnali luminosi e verbali, con i partecipanti dormienti che avevano la possibilità di rispondere agli stimoli tramite movimenti corporei o facciali. Questo test ha portato gli scienziati a stabile che, effettivamente, è possibile instaurare una conversazione con soggetti che stanno sognando. È chiaro che, come precisato nella ricerca pubblicata, non sempre ciò si verifica.

I sogni

Quello dei sogni è un mondo poco conosciuto, che resta ad oggi ancora misterioso. È questa la motivazione alla base delle sperimentazioni degli scienziati, che hanno voluto testare la possibilità di parlare con le persone che dormono. Ci sono riusciti e hanno denominato tale capacità "sogno interattivo". I sensi di chi dorme, quindi, non sono assopiti, come fino a oggi si poteva ritenere.

 

di Silvia Franzone